IL SYPHON: L'ALAMBICCO DEL CAFFÈ | Coffeel

IL SYPHON: L'ALAMBICCO DEL CAFFÈ

Il Caffè è sempre protagonista...

Desidero illustrarti una modalità di preparazione diversa da quella tradizionalmente conosciuta in Italia. Scopriamo insieme come, nei paesi di coltivazione, un caffè è preparato anche in alambicco di vetro.

Il Syphon (o sifone), un'invenzione divenuta popolare nell'Europa del XIX secolo (1840) e ancora oggi utilizzata come nuova proposta di tendenza, è stata rivalutata dagli appassionati di oggetti un pò retrò in quanto offre una bellissima esperienza visiva.

Ricorda lo strumento dell'alchimista. È composto da due elementi in vetro sovrapposti, ma separati da un filtro.

In questo metodo di estrazione si evidenziano 3 fasi principali: la salita dell'acqua in ebollizione, la macerazione del caffè e la ricaduta della bevanda:

  1. introdurre l'acqua preriscaldata nel bollitore (elemento di vetro inferiore);
  2. sul filtro ancorato nell'ampolla superiore collocare il macinato di caffè, nelle proporzioni di 60gr/1lt di acqua;
  3. attendere l'ebollizione: il vapore spinge l'acqua nell'ampolla superiore;
  4. abbassare l'intensità della fonte di calore, lasciando il caffè a macerare nel vetro superiore per 1 min circa;
  5. spegnere la fiamma e attendere la ricaduta del caffè nel globo inferiore.

Il risultato sarà un caffè corposo perché estratto con filtro in acciaio, che conserva la parte oleosa del caffè stesso.

Seleziona per questa preparazione un caffè con queste caratteristiche:

Tostatura: Media o Chiara per caffè filtro

Macinatura: quasi simile a quello della moka (leggermente più largo)

Risultato in Tazza: Vivace - medio corpo - profumato

Buona Syphon Quality Coffee Experience!

0 commentaires

Laisser un commentaire

Tous les commentaires du blog sont vérifiés avant d'être publiés